Ritorno al futuro prossimo

Da parecchio tempo non aggiorno il blog. Molte cose sono trascorse.

Eppure, sembra di trovarsi al punto di partenza. Nonostante i drammi vissuti dal nostro Paese, in Europa e nel mondo.

Difficile perdere le antiche abitudini di pensiero e di potere.

Vi consiglio di leggere quanto ho appena scritto su clarissa.it a proposito della Next Generation EU, un nome che più ironico non poteva essere.

La crisi pandemica poteva essere un’occasione di ripensare l’organizzazione economica delle nostre società, invece vengono riproposti i vecchi schemi.

Fino a quando questo conservatorismo ammantato di belle parole umanitarie potrà far fronte all’urto dei tempi e dei conflitti sociali, economici e geopolitici che premono intorno a noi?

Le forze politiche che siedono nei parlamenti nazionali ed europei continuano a pensare nei termini di cinquanta se non di cento anni fa. Non è certo da loro che verranno i cambiamenti che si rendono indispensabili.

Può sembrare inutile continuare a parlarne e a scriverne, ma non è così: occuparsi seriamente di queste tematiche è gettare il seme buono nel terreno del futuro. Non c’è altro da fare.

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.