Un appello a rendere pubblici i documenti sul Club di Berna

Segnalo ai lettori l’appello pubblicato su clarissa.it da Gaetano Sinatti, che da anni si occupa della storia della strategia della tensione, relativamente all’esigenza di ottenere la pubblicazione dei verbali delle riunioni del Club di Berna, una struttura informale di coordinamento dei servizi di sicurezza e di intelligence attiva in Europa dal 1969, con la determinante presenza di Israele e degli Stati Uniti.

Sinatti spiega e documenta che questa struttura è tuttora il master mind delle strategie anti-terrorismo in Europa, il che solleva dubbi importanti, visto quanto viene illustrato in merito alle impostazioni strategiche del Club di Berna negli anni Settanta, che a quanto pare prevedevano esplicitamente attività di infiltrazione e di provocazione.

Il fatto che il prefetto Federico Umberto D’Amato, post-mortem incriminato nel 2020 quale mente della strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980, di cui è da poco trascorso il quarantesimo anniversario, si sia presentato pubblicamente quale promotore del Club di Berna nel 1992, mi pare che legittimi ampiamente l’appello di clarissa.it, al quale ovviamente aderisco.

Che il Club di Berna ci racconti la sua storia e renda pubblici i suoi documenti, almeno quelli del critico trentennio 1969-2000.

Solo la verità rende liberi.

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.