Italia, storia

Venti tesi sulla strategia della tensione

Questo documento di lavoro, a firma G.S., è comparso sul sito clarissa.it, al quale collaboro da tempo: lo propongo come stimolo alla discussione.

 

I punti di vista che vengono qui pubblicati sintetizzano i risultati di una ricerca storica oramai consolidata nel corso degli ultimi venti anni.
Tuttavia riteniamo utile proporli in modo estremamente sintetico e riassuntivo, per costituire dei riferimenti essenziali per chi è interessato ad approfondire questo tema, fondamentale per comprendere la storia italiana e molti dei fenomeni terroristici ancora in svolgimento.
Come sempre in campo storico, riteniamo che la revisione di qualunque opinione sia sempre possibile, ma consideriamo questi punti sufficientemente vicini alla verità per poter essere oggi presentati come tesi e non più come semplici ipotesi.

Continua a leggere

Annunci
Standard
Italia, politica internazionale

150 anni: una Patria senza sovranità

Pubblicato il 18 Luglio 2010 su: http://www.clarissa.it

Centocinquanta anni fa, proprio in questi giorni, tra il 17 ed il 24 luglio 1860, circa seimila garibaldini affrontavano vittoriosamente poco più di tremila soldati borbonici a Milazzo, una battaglia decisiva che avrebbe costretto i borbonici all’evacuazione della Sicilia, aprendo a Garibaldi la via della conquista del resto del Meridione e dunque del completamento dell’unificazione dell’Italia.
La ricorrenza di questi eventi decisivi per la storia unitaria del nostro Paese non viene solo tenuta in sordina per evidenti ragioni di opportunità politica, ma perché si colloca in un momento in cui la vita collettiva dell’Italia appare segnata da sintomi evidenti di polverizzazione.
Soffermiamoci un attimo sulle evidenze che sono davanti ai nostri occhi, evidenze, lo sottolineiamo, non di carattere giudiziario, ma di carattere appunto storico: è bene infatti insistere sul fatto che una diagnosi della condizione dell’Italia non può essere conseguente alle sentenze emesse dai tribunali, dato che la nostra storia nel suo corso complessivo fornisce da sola indicazioni la cui forza di verità può ormai tranquillamente prescindere dalle più o meno discusse pronunzie del potere giudiziario. Continua a leggere
Standard